Causalità giuridica e causalità medico-legale

Se in ambito traumatologico la sussistenza del nesso causale risulta di norma alquanto agevole, sempre che vi siano gli elementi probatori alla stregua dei consolidati criteri medico-legali, (classico l’esempio di un traumatismo al cavo orale con frattura di uno o più elementi dentari), ben più complessa risulta la dimostrazione del nesso causale in ambito di responsabilità medica e odontoiatrica, in specie in caso di condotta omissiva, ovvero quando sono presenti delle lacune probatorie.

Leggi tutto...

Il nesso di causalità tra la condotta colposa e l’evento lesivo

La presenza del nesso di causalità, continuo ed interrotto, è la condizione necessaria per l’individuazione della responsabilità ed il conseguente obbligo di risarcimento.
Dal punto di vista giuridico, trattasi di argomento molto complesso per l’enorme mole di sentenze di merito nonché di riflessioni proposte dalla dottrina, in specie in questi ultimi anni, anche alla luce di nuove esigenze prodotte dai cambiamenti epocali socio-economici cui il diritto cerca di adeguarsi costantemente, al fine di  rendere legittimamente attuali le risposte giuridiche alle esigenze dei cittadini.
Leggi tutto...

Seguici sui Social

Facebook
Linkedin