Odontoiatria legale – Sentenza Cassazione Civile (17405/2016)

Si segnala una recente sentenza della Cassazione in tema di responsabilità odontoiatrica nella quale si afferma che il dentista è «incolpevole» se il paziente accetta i rischi e decide di procedere laddove, spesso, si ha esclusivo riguardo alla responsabilità del medico operante e si omette di prendere in considerazione il comportamento talune volte colpevole del paziente.

In sostanza, la responsabilità del professionista non sussiste quando il cattivo esito dell’oggetto del contratto non va a buon fine per una responsabilità del paziente o, più in generale, del cliente.

Nel caso specifico, la Corte si è trovata alle prese con un contratto stipulato tra un dentista e un paziente e quest’ultimo aveva eccepito come le cure fossero state eseguite in maniera sbagliata e che, a causa degli errori commessi dal medico, il paziente avesse dovuto ricominciare da zero l’intera cura richiedendo, pertanto, la risoluzione del contratto, la restituzione del corrispettivo e la condanna del convenuto al risarcimento dei danni.

I Supremi giudici, a tal proposito, riprendevano la sentenza della Corte di appello che se da un lato (ed erroneamente) affermava che spettasse al danneggiato l’onere di provare l’esistenza di un nesso di causa tra il danno e l’opera del sanitario, successivamente avevano rilevato come la vera causa del fallimento delle cure eseguite dal convenuto non andasse ricercata nell’opera di questi, ma in altri fattori imputabili al paziente (come precedenti e sbagliate occlusioni), evidenziando che il medico avesse agito con diligenza.

La Cassazione, pertanto, ha respinto le richieste del paziente rilevando che la causa del danno non era imputabile al medico ma alle condizioni pregresse del paziente; il medico correttamente informando il paziente e segnandogli i possibili rischi dell’intervento aveva tenuto una condotta diligente.

In conclusione, ci preme di segnalare un significativo aspetto del flusso informativo che dovrebbe sempre essere bi-direzionale: medico-paziente e paziente-medico.

Infatti, se vi è l’obbligo giuridico di una completa, e non solo formale, informazione in capo al medico, sorge anche in capo al paziente l’obbligo di informare più esattamente possibile il medico intorno al proprio stato di salute complessivamente considerato ossia non essere, in qualche modo “ reticente” e tacere su alcune cose che possono inficiare negativamente l’esito di un intervento o di una terapia.

Ancora una volta viene confermata la massima importanza della informazione e del consenso, da noi sempre caldeggiati, ai fini della attribuzione di responsabilità.

Mario Aversa

Blog Odontoiatria Legale

Таблетки для похудения эффективные. Эффективные зеленые таблетки для похудения. Таблетки для похудения отзывы цена. Сердечная недостаточность симптомы. Бывает ли острое сердечное недостаточность. Острая сердечная недостаточность причины. Народное лечение гипертонии. Лучшие методы лечения гипертонии. Артериальная гипертония лечение. Методы лечения алкогольной зависимости. Лечение алкогольной зависимости в домашних условиях. Быстрое лечение алкогольной зависимости отзывы. Мужское бесплодие причины. Важные бесплодие причины лечение. Психологические причины бесплодия. Ринопластика до и после. Сколько стоит ринопластика в россии. Рнопластика кончика носа. Сделать пластическую операцию. Где сделать пластическая операция лица. Сколько стоит пластическая операция. Лечение артериальной гипертензии. Артериальная гипертензия рекомендации от доктора. Артериальная гипертензия степени риска.

Sempre in tema di consenso informato: una possibile soluzione” Mario Aversa


 Acquista il libro

Copertina-Libro-Mario-Aversa

Altre informazioni:


Segreteria-prenotazioni: +39.081.515.2323
e-mail: mario.aversa@libero.it
e-mail: dr.marioaversa@gmail.com
web: www.studiopolispecialisticoaversa.it


Iscriviti alla newsletter !!!
Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici sui Social

Facebook
Linkedin