Le modifiche della CTU nella riforma del processo civile

Dal 13 giugno 2009 sono intervenute due importanti modifiche procedurali della CTU, anche se, in effetti, diventa legge una prassi già consolidata, in base alla quale al momento della nomina del Consulente vengono formulati i quesiti e fissata l’udienza per il giuramento; in un secondo momento, nell’ordinanza resa all’udienza fissata per il giuramento, vengono fissati i termini per l’invio della relazione alle parti costituite e per l’invio delle osservazioni scritte dalle parti al CTU.

Leggi tutto...

I quesiti della responsabilità professionale

Ogni magistrato può personalizzare la propria richiesta di parere tecnico mediante la formulazione di quesiti più o meno particolari.

Segnaliamo, di seguito, alcuni tra i più frequenti:

1) la descrizione dello stato del paziente anteriormente all'inizio del rapporto con il professionista, con accurata illustrazione delle patologie preesistenti;

2)  tipo, natura e durata degli interventi posti in essere dal professionista;

Leggi tutto...

Cos'è

La  C.T.U. (Consulenza Tecnica d’Ufficio) rappresenta una delle espressioni  più significative della attività medico-legale, in ambito civile.

In sostanza è un parere tecnico scritto richiesto dal Magistrato  all’odontoiatra che, dopo aver prestato giuramento, effettua le indagini cliniche e strumentali ritenute necessarie e risponde ai quesiti posti dal Magistrato, sempre che non siano indaginose e/o pericolose per colui che si sottopone a visita (periziando).

In ambito penale tale parere viene definito “Perizia”.

Leggi tutto...

Seguici sui Social

Facebook
Linkedin