Odontolex.it

Odontoiatria Legale... e dintorni

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Aumenta il contenzioso per interventi estetici a labbra e volto

E-mail

Sono sempre più numerosi i dentisti che completano la riabilitazione protesica con  un “ritocco” alle labbra dei propri pazienti. Può quindi interessare sapere che non sempre i pazienti sono poi soddisfatti del risultato ottenuto visto che sono in aumento le richieste di danni per questo tipo di interventi.

Un più 30% di richieste danni a carico di chirurghi plastici ed estetici secondo Lucio Capelli vicepresidente della Società italiana di chirurgia plastica forense.

“Le richieste di risarcimento - spiega Cappelli all’Adnkronos Salute- arrivano anche a centinaia di migliaia di euro, ma difficilmente il giudice stabilisce cifre che vanno oltre i 20-40 mila euro. Questo perché spesso i presunti danni che il paziente lamenta si possono sistemare con un altro intervento: si tratta di danni non permanenti, ovvero si possono emendare, seguendo anche le indicazioni delle tabelle specifiche che classificano il tipo di problematica. Dalla più grave - sottolinea il chirurgo - come la lacerazione delle ghiandole mammarie in un'operazione di mastoplastica, alla più banale come una cicatrice antiestetica”.

Tra le cause indicate dal vicepresidente Sicpf anche il fatto che aprire una causa contro un professionista “costa solo 14 euro e gli avvocati dei pazienti tendono a preferire questo tipo di procedura per mettere paura al medico, che potrebbe rischiare, se giudicato colpevole di dolo volontario, anche 3 mesi di carcere con la condizionale".

Non si ha conoscenza, invece, dei dati riferiti alle cause per questo tipo di interventi intentate dai pazienti al proprio dentista ma come si dice, professionista avvisato…

 

Fonte: Il dentale, 10 settembre 2012